Infermieri master online

Potresti chiederti se il tuo posto di lavoro è malsano o tossico o se è solo che non sei tu in grado di affrontare il quotidiano.

Durante il tuo lavoro ti capita o ti senti in una situazione del tipo:

“Non ho tempo da passare con i miei pazienti. Gli lancio delle medicine e ogni giorno prego solo di non sbagliare  Piango quasi ogni notte e sono così ansiosa prima di venire al lavoro. Non so mai se verrò sommersa dal lavoro e ho il terrore di andare in terapia intensiva. La gente si dà sempre malata. La direttrice è gentile, ma lascia che siano le infermiere a occuparsi della sala e ogni infermiere ha regole diverse».

Siti web e infermieri

Il web è legato all'evoluzione delle tecnologie e cambia rapidamente, ma ci sono siti web o blog infermieristici che hanno fatto la storia e altri che la stanno scrivendo ora.

La "storia infermieristica" nel web è quella che poi i ricercatori potranno recuperare e in futuro raccontare qualcosa di noi, nel web 5 anni fa è già storia e il primo sito web di infermieri che ho conosciuto risale al 1996.

Vorrei riportare alcuni siti web che meritano di essere ricordati perchè per primi hanno esplorato nuove aree della comunicazione infermieristica attraverso il web.

I siti web infermieristici che oggi hanno un ruolo fondamentale nel presentare la professione infermieristica godono di quell'esperienza.

infermiera da giovane e da anziana prima della pensione

Quando andrò in pensione? L'infermiera Florence "SeeSee" Rigney doveva andarci all'età di 65 anni, ma dopo pochi mesi ci ha ripensato e ha rimandato il suo pensionamento per 30 anni e all'età di 96 anni si è decisa.

La sua carriera infermieristica è iniziata come studentessa all'età di 26 anni  presso la Tacoma General School of Nursing di Washington e gli ha consentito di vedere i cambiamenti nella cura delle persone dal dopoguerra ad oggi.

Come si sposta un infermiere dall'ambulatorio al reparto Covid?

Le fasi sono state rapidissime, un giorno la coordinatrice chiede chi si vuole spostare, il giorno dopo un corso e il giorno dopo inizi nel nuovo reparto.

Era il febbraio 2020, la situazione era chiara, il Coronavirus stava dilagando, un giovedì la coordinatrice convoca tutti gli infermieri e ci informa che cercava 4 volontari, ci offrimmo in 6.

manifestazione in piazza di essere 1 infermiere

"Essere 1 infermiere", era in piazza a Bologna per manifestare chiedendo uno stipendio dignitoso e dei cambiamenti importanti per tutti gli infermieri italiani.

Manifestare in piazza è importante per far vedere le proprie idee, perchè farsi vedere non è solo un vezzo per essere su La Repubblica  o il Resto del Carlino, ma è un occasione per conoscersi, guardarsi in faccia e far capire a chi occupa le poltrone che gli infermieri ci sono.

infermieri 15 giugno flash mob

L'associazione "Essere 1 infermiere" il 15 giugno 2021 sarà in piazza Maggiore a Bologna per una manifestazione spontanea.

"Essere 1 infermiere" nasce dall'incontro su facebook di infermieri che vogliono fare qualcosa in più per la professione, nel maggio 2021 hanno costituito l'associazione e non hanno perso tempo andando subito in piazza.

La manifestazione degli infermieri bolognesi si terrà dalle 10 alle 11 in piazza Maggiore a Bologna, il comunicato ufficiale di Essere 1 infermiere Bologna:

hospice paziente sediaAISLEC è una delle associazioni infermieristiche storiche impegnata nella divulgazione delle buone pratiche per poter assistere al meglio i pazienti con lesioni e ferite.

Il primo Wound Care Pills è stato messo online nel novembre 2020 e adesso ce ne sono già 4, documenti che spiegano i passaggi pratici del trattamento delle lesioni in pratica.

Puoi scaricare il documento in pdf e vedere le fasi pratiche della tecnica.

infermiere 118L'infermiere del 118 Gabriele Mimmi il 19 maggio 2021 ha avuto un grave incidente in moto, il trasporto all'Ospedale Maggiore di Bologna dove purtroppo è deceduto.

Gabriele Mimmi ci lascia all'età di 27 anni, era infermiere dal 2019, ma la sua passione per l'assistenza nel 118 era nata anni prima quando ancora studente del corso di infermieristica faceva l'autista per l'ambulanza di Sasso Marconi.

Dimostrazione per l'ambiente

La prima cosa che verrebbe spontaneo chiedere, soprattutto visto l'impegno degli infermieri in questo periodo pandemico, è un contratto che dia uno stipendio più alto. Ma non è solo una questione di euro netti in più, ma anche di qualità della vità (QOL) il contratto della maggioranza degli infermieri che lavorano nel settore pubblico è il CCNL sanità 2016-2018 ed è disponibile online sul sito dell'agenzia ARAN, con tutti i contratti dal 1995 ad oggi.

Il sindacato è quello che firma per nome dei lavoratori il CCNL, ma che cos'è un sindacato?

La crisi data dalla carenza di infermieri negli ospedali del Nord è solo all'inizio, la pandemia ha definitivamente scoperchiato un problema che non veniva affrontato e ancora oggi è ignorato nella sua dimensione reale.

Le scelte coercitive di come il blocco della mobilità sono inutili e dannose per le aziende stesse.

Le scelte che iniziano ad essere intraprese per creare un clima di lavoro migliore sono solo all'inizio, ma cosa serve ad un infermiere che lavora lontano da casa?