Infermieri master online

Le dimissioni da parte di un dipendetne possono avvenire per diversi motivi come: il pensionamento, la decisione di intraprendere la libera professione, la vincita di un altro concorso e molto altro.

Quando l'infermiere è dipendente di un'Ospedale pubblico che adotti il CCNL Sanità 2016-2018 (alcune IRCCS possono adottare il CCNL AIOP) è possibile chiedere di essere assunti nuovamente.

Il CCNL Sanità prevede che entro un termine ben preciso dalla data delle dimissioni che hanno portato all'interruzione del rapporto di lavoro possa essere fatta la richiesta di ricostituzione dello stesso, nella medesima posizione e riprendere da dove si aveva interrotto.

L'infermiere e tutti i lavoratori del comparto Sanità che hanno un progetto di carriera che prevede di dover dare le dimissioni da un datore di lavoro possono tornare sui propri passi chiedendo la ricostituzione del rapporto di lavoro.

Credo sia uno degli articoli più interessanti del CCNL Sanità perchè la scelta di intraprendere un ulteriore percorso lavorativo può avere delle interruzioni o delle pressioni da fattori esterni che rendono la posizione precedente più interessante.

L'articolo 26 del CCNL Sanità fa si che una scelta non sia definitiva e sia possibile avere davanti più opzioni.

Il CCNL 2016-2018 riporta:

Art. 26 Ricostituzione del rapporto di lavoro

  1. Il dipendente che abbia interrotto il rapporto di lavoro per proprio recesso o per motivi di salute può richiedere, entro cinque anni dalla data di cessazione del rapporto di lavoro, la ricostituzione dello stesso.
  2. L’azienda si pronuncia motivatamente entro 60 giorni dalla richiesta; in caso di accoglimento il dipendente è ricollocato nella categoria e profilo rivestiti al momento delle dimissioni, secondo il sistema di classificazione applicato nell’azienda all’atto della ricostituzione del rapporto di lavoro. Allo stesso è attribuito il trattamento economico iniziale del profilo, con esclusione delle fasce retributive e della R.I.A. a suo tempo eventualmente maturate.
  3. La stessa facoltà di cui al comma 1 è data al dipendente, senza limiti temporali, nei casi previsti dalle disposizioni di legge relative all’accesso al lavoro presso le pubbliche amministrazioni in correlazione al riacquisto della cittadinanza italiana o di uno dei paesi dell’Unione Europea.
  4. Nei casi previsti dai precedenti commi, la ricostituzione del rapporto di lavoro è, in ogni caso, subordinata alla disponibilità del corrispondente posto nella dotazione organica dell’azienda ed al mantenimento del possesso dei requisiti generali per l’assunzione da parte del richiedente nonché all’accertamento dell’idoneità fisica se la cessazione del rapporto sia stata causata da motivi di salute.
  5. Qualora il dipendente riammesso goda già di trattamento pensionistico si applicano le vigenti disposizioni in materia di riunione di servizi e di divieto di cumulo. Allo stesso, fatte salve le indennità percepite agli effetti del trattamento di previdenza per il periodo di servizio prestato prima della ricostituzione del rapporto di lavoro, si applica l’art. 46 del CCNL integrativo del 20 settembre 2001(Trattamento di fine rapporto di lavoro).
  6. E’ confermata la disapplicazione dell’art. 59 del DPR 761/1979.

La richiesta deve essere inoltrata all'ufficio personale con mail PEC inviando anche la carta d'identità.

Il modulo della domanda di ricostituzione del rapporto di lavoro:

Il modulo deve essere stampato, firmato e poi allegato alla mail PEC.

La mail PEC dovresti averla perchè è un requisito obbligatorio per i professionisti della sanità, in alternativa puoi provare a mandare una mail ordinaria.

Puoi chiedere il modulo all'amministrazione dell'ASL dove lavoravi oppure puoi semplicemente scriverlo tu.

Il testo deve riportare:

Al Direttore Servizio Amministrazione del Personale

Il sottoscritto, nome cognome, data e luogo di nascita, indirizzo di residenza

Chiede:

La ricostituzione del rapporto di lavoro ai sensi dell'articolo 26 del Contratto Collettivo Nazionale, Comparto Sanità del 21 maggio 2018.

Avendo prestato servizio presso l'ASL.... dal ....al .... nel profilo professionale ...........

Chiede di ricevere le informazioni alla presente mail .............

Di essere titolare di pensione..... Di non essere titolore di prensione....

Data      luogo          firma

Potrebbero chiedere anche il curriculum per vedere le esperienze maturate nell'altro servizio.

Importante: quando si manda un modulo firmato alla pubblica amministrazione allegare sempre la carta d'identità, se possibile nello stesso file.

Il CCNL 2016-2018 riporta che l'azienda si deve esprimere entro 60 giorni, ma non riporta con quali tempistiche deve essere effettuata la ricostituzione del rapporto di lavoro.

Il CCNL Sanità aggiornato lo trovi sul sito https://www.aranagenzia.it

 

Accedi per commentare