2022 ccnl sanita 2019Le indennità con il nuovo CCNL sono: aumentate, invariate, ridotte o sono scomparse? tutte le risposte sono esatte, alcune hanno visto un leggero aumento mentre in altri sono diminuite, ma ricordiamoci che molte indennità sono rimaste invariate per 30 anni.

Le indennità previste a diverso titolo contribuiscono ad aumentare lo stipendio dell'infermiere, con il CCNL sanità 2016-2018 si poteva passare da una paga base di 1450 euro netti (a cui aggiungere bonus Renzi prima e poi bonus 100 euro, per i redditi bassi) a poco oltre 1700 con le indennità specifiche.

Sul fatto che le indennità sono vecchie di 30 anni non è una battuta, oggi siamo nel 2022 e molte indennità avevano e avranno lo stesso importo del 1990, l'ho scritto in un breve articolo "Quanto ha perso lo stipendio degli infermieri?.

Vediamo le indennità nel dettaglio e l'articolo del nuovo CCNL:

1- indennità di pronta disponibilità € 20,66 ogni 12 ore... art.44 comma 7: 1,80 euro/ora (12 ore 21,6 euro)

2- indennità giornaliera su tre turni € 4,49*... art. 106 comma 2: 2,07 euro

3- indennità giornaliera su due turni € 2,07*... art. 106 comma 2: 2,07 euro

4- indennità notte,  per ogni ora di servizio prestata tra le ore 22 e le ore 6 € 2,74** .... art. 106 comma 3: € 4,00** elevabile con contrattazione integrativa

5- indennità su un turno e su un turno nelle terapie intensive € 25,82 mensili e € 28,41 mensili... sono assorbite nelle altre indennità

6-indennità per il festivo € 17,82 lorde se le prestazioni fornite sono di durata superiore alla metà dell’orario di turno, ridotta a € 8,91 lorde se le prestazioni sono di durata pari o inferiore alla metà dell’orario anzidetto, con un minimo di 2 ore ... art. 106 comma 4 €  2,55/ora (2,55 x 6 = 15,30)

7- nelle terapie intensive e nelle sale operatorie: € 4,13 *... art. 107 comma 2: € 5,00*

8- nelle terapie sub-intensive e nei servizi di nefrologia e dialisi: € 4,13 *... art. 107 comma 2: € 5,00*

9-nei servizi di malattie infettive e discipline equipollenti così come individuati dal D.M. del 30.1.1998 e s.m.i.: € 5,16* ... art. 107 comma 2: € 5,00*

10- indennità assistenza domiciliare e indennità SERT €5,16* ... art. 107 comma 2: € 5,00*

11-Indennità professionale specifica spettante al personale del ruolo sanitario – profili di infermiere, infermiere pediatrico, assistente sanitario e ostetrica ed ex operatore professionale dirigente – destinatari del passaggio dalla posizione D a Ds € 433,82.... art.92 tabella j :€ 433,82/ annui

Nuova 12-Indennità di specificità infermieristica art.104  72,79 euro/mese per 12 mensilità

Nuova 13-indennità pronto soccorso art.107 comma 4 40 euro/mese da conguagliarsi con importi decisi dalle regioni

Nuova 14-ALLEGATO A Profili del personale di elevata qualificazione, laurea magistrale o specialistica con tre anni di esperienza valore superiore a 3.227,85 euro

Leggenda:

* importo giornaliero a presenza

** importo orario

*** indennità dello stesso comma non cumulabili fra loro ed elevabile con contrattazione integrativa.

Le indennità hanno un ruolo importante nella contribuzione infermieristica e lo dice il contratto stesso, quegli importi coprono il disagio di fare la notte, di essere storditi, di rischiare la vita con il rientro a casa che se da un lato vede delle voci nuove dall'altro molte indennità sono invariate o diminuite. Non vorrei creare preoccupazione per l'indennità 1 turno, forse mi è sfuggita e forse ho dimenticato altre indennità, per gli stipendi ci sono figure professionali specifiche, io arrivo solo a fare una tabellina e delle osservazioni.

L'indennità del festivo (punto 6) ha introdotto un criterio di equità perchè se prima si faceva una lunga in un giorno festivo l'importo era fisso, mentre nel nuovo CCNL è riconosciuto per tutte le ore di presenza.

L'indennità del turno notte ha avuto l'aumento più alto passando da 2,74 euro/ora (21,92) a 4 euro/ora (32 euro) a cui si aggiungono 2,07 per il giorno montante e smontante, diventano 36,14 euro a notte.

Sembra che abbiano hanno abbassato l'indennità giornaliera su tre turni togliendo 2,22 euro di presenza, così in un turno su 5 giorni dove se ne lavorano 4 risparmiano 8,88 euro, a conti fatti fatti l'aumento mensile sarà solo di pochi euro. In realtà è stata assegnata a tutti in modo più equo, dato che l'indennità su due o tre turni compete per l'orario di apertura del servizio in cui si lavora e non più per il numero/tipo di turni fatti.

Le indennità che dovrebbero raddoppiare per restare al passo con l'inflazione degli ultimi 30 anni vengono ancora ridotte, ma nel CCNL viene scritto che possono essere rivalutate dal contratto integrativo, ma di solito sono i primi i sindacati a dichiarare che non ci sono soldi.

Questo contratto è firmato, ma come ogni giorno gettiamo tante frustrazioni nel calderone dei social e continueremo a non farci vedere alle assemblee sindacali, usando la solita scusa, tanto non cambierà niente, come dire che in fondo siamo inutili... davvero?

Fonti: 

CCNL comparto sanità 2019-2021

CCNL comparto SANITA 2016 2018

 

Commenti offerti da CComment