Utente anonimo
  Venerdì, 06 Gennaio 2023
  2 risposte
  143 visite
  Iscriviti
Buonasera.. sono stata assunta da asl il 16 dicembre come infermiera a tempo indeterminato. Cosa succede se mi dimetto prima della conclusione del metà del periodo di prova ? Inoltre poiché provengo da un altro ente pubblico con conservazione del posto, posso rientrare in quest’ultimo anche se mi dimettessi in tronco da asl senza aver rispettato il preavviso ?
Grazie mille
4 settimane fa
·
#769
Ciao
Bella domanda, nel senso che tu ti sei trasferita da un asl dove lavoravi "immagino" a tempo indeterminato perchè ti poni il problema della conservazione del posto.

Il passaggio da un ASL con CCNL Sanità a tempo indeterminato ad un'altra ASL con CCNL Sanità a tempo indeterminato nel CCNL art.40 comma 11 non prevede il periodo di prova, ma sei assunta a tempo indeterminato immediatamente. In questo caso se dai le dimissioni il preavviso è di 1 mese.

Il rientro nella precedente ASL è previsto come ricostituzione del rapporto di lavoro, non credo esista un ASL che attende e ti conserva materialmente il tuo posto precedente.
Art. 42 Ricostituzione del rapporto di lavoro
1. Il dipendente con rapporto di lavoro a tempo indeterminato che abbia interrotto il rapporto di lavoro per proprio recesso o per motivi di salute può richiedere, entro cinque anni dalla data di cessazione del rapporto di lavoro, la ricostituzione dello stesso.

In questo caso devi fare domanda alla precedente ASL, che si pronuncia in tempi brevi se è favorevole o meno al rientro, se è favorevole, quando ricominciano le assunzioni tu sarai chiamata, se l'ASL dove vuoi rientrare non fa assunzioni per mesi o anni devi attendere.

Con gli ultimi due CCNL dovrebbe essere stato abolito il concetto che un dipendente va in aspettativa, prova il nuovo posto di lavoro e poi decide, che di fatto bloccava le graduatorie per anni.
1 settimana fa
·
#793
Nel caso della RSA devi chiedere a loro.

Tu devi guardare il tempo di preavviso, altrimenti il datore di lavoro può trattenerti l'importo lordo di una mensilità e sono tanti soldi.

Io farei così, guarda su google maps e trova 2 o 3 ospedali privati vicino a dove lavori, che sicuramente sono conosciuti.
Poi gli invii il curriculum (anche se non ti interessa)
Quindi vai alla direzione infermieristica e digli che il posto dove lavori ti fa cagare.
Ma fallo con stile, digli che il reparto è incompatibile con le tue aspettative e che hai trovato diversi problemi, uno è la tipologia di paziente, poi sei una persona corretta e non parlo del contesto.
Quindi digli che se non ti spostano dai le dimissioni perchè hai già l'appuntamento per i colloqui con gli ospedali privati (la faccia da poker viene meglio se c'è una mezza verità).
Poi se vedi il dirigente infermieristico titubante, ti fai dare il modulo che sei in ritardo per il parrucchiere perchè per il colloquio di domani.
Poi se il bluff non funziona dai le dimissioni comunque.
Ma non rinunciare al posto senza tentare di farti spostare.
Non ci sono ancora risposte per questo post.
Rispondi per primo a questo post!