Infermieri master online

Quando un infermiere lavora all'estero e mantiene l'iscrizione all'OPI in Italia rimane invariato l'obbligo di acquisire i crediti formativi ECM.

Oggi un collega che lavora all'estero potrebbe acquisire i crediti ECM attraverso i corsi FAD ECM gratuiti, ne segnaliamo molti. 

Ma se invece ha fatto i corsi ECM nel paese dove lavora li può richiedere se lo stato rientra nell'elenco dei LEEF.

I corsi ECM svolti all'estero sono validi per l'Italia?

Sì, se sono acquisiti in uno degli stati appartenente alla Lista degli Enti Esteri di Formazione (LEEF) :

  • Arabia Saudita
  • Argentina
  • Australia
  • Brasile
  • Canada
  • Cina
  • Corea del Sud
  • Emirati Arabi Uniti
  • Giappone
  • India
  • Indonesia
  • Israele
  • Messico
  • Regno Unito
  • Repubblica San Marino
  • Russia
  • Singapore
  • Stati Uniti
  • Sudafrica
  • Svizzera
  • Turchia
  • Unione Europea (28 Paesi facenti parte)

Un Ente può essere inserito nella LEEF solo se:

  • ha la propria sede principale nei paesi indicati dalla Delibera della CNFC del 25 ottobre 2018 ;
  • è di comprovato rilievo internazionale;
  • ha come fine istituzionale la formazione, la ricerca o l’erogazione di prestazioni sanitarie;
  • non produce, commercializza, distribuisce o pubblicizza prodotti di interesse sanitario;
  • non è accreditato nell’ordinamento italiano come provider ECM.

Attualmente il sito Agenas ha un link in alto a destra con scitto LEEF, ma non riporta ancora (22/10/2021) degli enti convenzionati.

Quanti crediti ECM si possono acquisire all'Estero?

Il debito ECM per ogni triennio resta invariato, ogni corso svolto con un ente che rientra nella lista dei LEEF ha il 100% dei crediti indicati nel programma. Mentre per i corsi ECM svolti con provider esteri non inseriti nei LEEF ci può essere una riduzione fino al 50% dei crediti.

Come posso far riconoscere i crediti ECM dei corsi svolti all'estero?

Quando l'evento ECM svolto all'estero è realizzato da un provider iscritto al LEEF l'inserimento dei crediti è realizzato dal provider, per tutti gli altri corsi devono essere inseriti manualmente nella propria anagrafe dei crediti ECM.

L'anagrafe di tutti i tuoi corsi ECM è gestita da Co.Ge.A.P.S. che prevede di poter inserire l'evento formativo come studio individuale.

I crediti ECM acquisiti come studio individuale all'Estero sono riconosciuti con le seguenti modalità:

a) nel caso in cui nella documentazione prodotta dal professionista sanitario sia indicato solo il numero dei crediti formativi conseguiti all’estero e non il numero delle ore, si applica la riduzione del 50% dei crediti fino, in ogni caso, ad un massimo di 25 crediti ECM per ogni singolo evento;

b) nel caso in cui non sia indicato il numero dei crediti ma siano indicate le ore di formazione, si applica il criterio di un credito ECM per ogni ora di formazione, per poi riconoscere il 50% dei crediti risultanti fino, in ogni caso, ad un massimo di 25 crediti ECM per ogni singolo evento;

c) nel caso in cui siano riportate entrambe le informazioni (numero dei crediti e numero delle ore di formazione), si applica il criterio delle ore (come da punto b); 

d) nel caso in cui nella documentazione presentata dal professionista non siano riportate né le informazioni del numero dei crediti né del numero delle ore di formazione non è possibile attribuire crediti formativi.

e) non possono costituire formazione individuale all’estero le attività di formazione a distanza presso enti non inseriti nella LEEF.

Per approfondimenti leggi la guida guida utente 2019 CREDITI ECM PER FORMAZIONE INDIVIDUALE ALL’ESTERO.

Per accedere al sito cogeaps è necessario avere attivato lo spid.

Sitografia:

Sito web cogeaps.it 

Area crediti ECM cogeaps.it

 

Foto di Free-Photos da Pixabay 

Accedi per commentare